giovedì 28 febbraio 2013

febbraio.

SFC7
"Bisogna cercare la vittoria in ogni sconfitta e la sconfitta in ogni vittoria", non ho bisogno di andare a pescare massime da filosofi presi a caso, mi basta la frase di uno dei miei atleti per riassumere i due giorni passati a Cecina, visto come sono andate le cose tutti hanno una vittoria da cercare, sono convinto che questa esperienza abbia fatto bene a tutti, a me per primo.

 


Winter Camp
Due giorni di allenamento full immersion non capitano molto spesso, fatti sotto la supervisione di alcuni dei migliori allenatori del nostro paese ed avere la possibilità di allenarsi fianco a fianco con diversi titolari della squadra azzurra li rendono un'occasione unica.
Fare tesoro di questa esperienza è importante per avere ben chiaro a che punto siamo e dove dobbiamo arrivare.
Il canale DMAX avrebbe fatto buona cosa a filmare per intero questi due giorni, anche l'animazione serale, per rendersi conto che siamo ben lontani dallo stereotipo che è passato attraverso la loro trasmissione del 2 febbraio.




Cintura Nera
Al giorno d'oggi nelle arti marziali si vedono cinture di ogni colore, assegnate nei modi più disparati, dove finisce l'arte marziale e dove inizia il business spesso non è chiaro.
Il miglior modo di spiegare la mia cintura ai miei allievi, che sono le uniche persone alle quali devo rendere conto, lo trovo nelle parole di Andrea Baggio: "Ho imparato in questi anni che il prezzo da pagare per dare uno spirito, una voce e un valore vero ad una cintura di stoffa da dieci euro si chiama sacrificio.", facendo due conti a spanne nella mia cintura c'è tanto sudore e anche un po' di sangue, ci sono decine di migliaia di kilometri di asfalto e qualche notte in treno, ci sono tantissimi sorrisi e diverse lacrime, ci sono tanti amici fedeli ed avversari leali , persone che molto spesso stanno in entrambe le categorie, insomma in quella cintura c'è tutto un mondo che è difficile da spiegare a chi molto spesso fa' della cintura un simbolo, uno status, un grado spesso dimenticando che siamo noi a rappresentare noi stessi e la cintura serve solo a tenere chiuso il kimono.

SFC8 work in progress
Dopo essere stati i primi a portare a Piacenza le MMA in una forma moderna, non improvvisata e improntata sull'agonismo, saremo anche i primi a portare nella nostra città una competizione di MMA con tanto di gabbia.
La data è fissata, 24 marzo, il circuito SFC sbarca a Piacenza, per la prima volta i nostri atleti combatteranno davanti al loro pubblico, rimanete in contatto, a presto tutte le informazioni.
Yama Arashi MMA c'è, gli altri parlano...


Il mese è stato veramente intenso, ad oggi ho fortissimi dubbi che febbraio abbia solo 28 giorni, è durato parecchio ed è stato parecchio duro.
Per inaugurare al meglio il mese di marzo, domani parto, destinazione Southend, sabato sera combatterò nella card di UWC 22, finalmente rientro in quella gabbia, emozionato come se fosse il primo incontro e rilassato come se fosse l'ultimo della mia carriera, adoro combattere ma ho sempre detto che sarei andato avanti solo se avessi avuto la possibilità di allenarmi in maniera adeguata, beh i casi della vita mi hanno voluto dare questa possibilità mettendo sulla mia strada Matteo Piran e tutto il Clan Italica che mi hanno accolto e seguito in questo percorso, siamo al punto, non vedo l'ora che si chiuda quella gabbia e possa dare tutto quello che ho.