mercoledì 19 settembre 2012

DA DOVE VENGO...


Sono sempre stato fermamente convinto che per avere una vaga idea di dove si vuole andare bisogni avere ben chiaro da dove si viene.
Forse per caso o forse no, nell'ultimo periodo diversi episodi mi hanno portato a scrivere queste poche righe perchè ritengo sia giusto che tutti conoscano da dove viene e cosa rappresenta il logo che portiamo.


Purtroppo per alcuni questa storia suonerà un po' come una delusione, dietro a quel logo infatti non ci sono lignaggi di maestri o di scuole importanti, non è legato a filosofie guerriere orientali nè ad ancestrali richiami a virtù animalesche, sinceramente quel logo non è nemmeno nato per essere il simbolo di qualcosa, era semplicemente l'avatar che da tempo utilizzavo all'interno di un forum che trattava principalmente di mma, per molte persone quella era la mia faccia, era l'immagine che associavano alle mie idee ed opinioni.
Quel volto che vedete nel logo non è nemmeno opera mia, ma è frutto di una banale ricerca di immagini su Google attraverso i termini "no" e "fear", appena l'ho visto è scoccata una scintilla, ho sentito che mi rappresentava e l'ho fatto mio.
Per alcuni sarà un' ennesima delusione sapere che le parole "no fear" non sono frutto di un mio smisurato coraggio, ma sono il concetto espresso dalla frase di un mio caro amico: "beh, se avevi paura dovevi stare a casa" che solitamente veniva pronunciata quando ormai non c'era più possibilità di scelta e la paura andava affrontata, questa frase è diventata col tempo una mia guida che mi ha portato alla convinzione di non sottrarmi mai dall'affrontare le sfide, pur grandi che siano.
Con il tempo il logo è stato modificato, nemmeno il colore è rimasto uguale, il nero dello sfondo ha lasciato spazio al rosso, non per il sangue, il fuoco o la passione, ma per il colore della mia città, ancora una volta, da dove vengo.
L'ultima modifica è stata inserire gli ideogrammi giapponesi "yama" e "arashi", come segno di riconoscenza verso chi mi ha dato fiducia e che rappresentano la nostra palestra, anche in questo caso, da dove veniamo.
Ora tutti sapete da dove viene il logo che portiamo sui calzoncini, sapete quali significati ci stanno dietro, mi dispiace se qualcuno è rimasto deluso sperando in qualcosa di più esotico e accattivante, ma non ci posso fare nulla, perchè non vengo dal giappone feudale ma dalla pianura padana e i miei maestri non sono personaggi mitologici conosciuti sui libri ma gli amici che camminano al mio fianco.