martedì 27 dicembre 2011

SUPERFIGHTS. Wanderlei vs. Yoshida

E' il 9 Novembre 2003 e siamo al Tokio Dome, sta per avere luogo l'atto finale del torneo Pride dei pesi medi (fino a 93kg), la prima semifinale mette di fronte Wanderlei Silva e Hideiko Yoshida nel più classico degli scontri di MMA old-school cioè striker vs. grappler (contrariamente al titolo dei video su YouTube).
Wanderlei Silva è il profeta della filosofia Chute Boxe fatta di una muay thai aggressiva e di un ground game di lotta libera e bjj votato al controllo e al ground & pound violento, Silva arriva all'incontro da campione in carica dei pesi medi Pride e con una striscia di 13 vittorie consecutive, praticamente una macchina da guerra inarrestabile.
Hideiko Yoshida è invece un judoka di razza che adatta in maniera ottima alle MMA le proiezioni e le posizioni di controllo caratteristiche del proprio stile, sebbene abbia alle spalle solo 3 incontri di MMA (vinti tutti per sottomissione) le medaglie di campione del mondo e campione olimpico che porta al collo fanno di lui un'avversario tutt'altro che facile.
Buona visione e ci vediamo stasera sul tatami a rivivere le parti salienti di questo incontro.